Login
Registrati
facebook
Google+

Il sistema Italia: trovare equilibri nelle diversità

La pubblicazione a dicembre 2018 del rapporto CRC “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia. I dati regione per regione” offre ampio materiale anche per riflessioni specifiche sullo 0-6 e sui possibili sviluppi del sistema integrato. Nell’introduzione viene proprio precisato il tema della differenziazione regionale: “Nel 2018, abbiamo deciso di

Scrivere è difficile?

Premessa Scrivere è difficile? Forse, ma alcune tecniche aiutano. Ogni testo che diffonda cultura d’infanzia e comunichi i tanti valori dei servizi educativi deve avere uno stile progettato. Mi piacerebbe paragonarlo ad un componimento musicale polifonico che mette in campo strumenti e voci, che ha un ritmo e che sa…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Zerosei: lo stato dell’arte

Per provare a delineare lo stato dell’arte del decreto legislativo n°65/2017 sul sistema integrato di educazione e istruzione 0/6 è opportuno che anticipiamo una veloce carrellata di tutti i provvedimenti che, a partire dalle Indicazioni Nazionali del 2012, si sono succeduti. Affermiamo prima di ogni cosa come il decreto in

La fragilità della storia, tra l’utopia e la realtà: la medicalizzazione della pedagogia

Antonella Panchetti, a partire da alcune riflessioni su un Convegno di studio (“Agostino Pirella: l’esperienza di Arezzo a 40 anni dalla legge 180” – Arezzo 7 – 8 giugno 2018), porta la nostra attenzione sull’attuale tendenza a medicalizzare la pedagogia e sul rischio che questo porti a una sottile forma di segregazione dei soggetti.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

La mente dei genitori

“Il pensiero della genitorialità si struttura come un itinerario di viaggio che va programmato, definito e condotto con sagacia e prudenza”, è situato nello spazio e nel tempo, è un sapere della cura, non episodico … Augusta Moletto Riziero Zucchi ci introducono a comprendere meglio le caratteristiche del pensiero dei genitori e a riconoscerne il valore.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Agire per Apprendere

L.Stefanini, M. Bonali

 

E' un dato ampiamente condiviso da parte di chi opera nella scuola e, più in generale, in ambito formativo- educativo, che le metodologie e gli approcci oggi impiegati nelle situazioni scolastiche e pre-scolari, non sempre producano gli stessi risultati che alcuni anni fa riuscivano ad assicurare. Si avverte, quindi, nel mondo educativo la necessità di coinvolgere i bambini in un processo che li faccia crescere e permetta loro di raggiungere gli obiettivi che gli adulti considerano importanti per lo sviluppo personale, educativo e sociale. Sono “sul mercato” molte proposte.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati