Login
Registrati
facebook
Google+

Appunti per la costruzione del sistema integrato di educazione fin dalla nascita

1. Premessa In questa fase, prevalgono i dubbi e le incertezze (forse anche il pessimismo) su cosa occorre fare per procedere nella costruzione del sistema integrato 0-6 anni, cioè per dare seguito operativo al decreto 65/2017. Ciò è senz’altro dovuto a problemi di natura oggettiva (politica e istituzionale), ma, forse,

Condizioni che influenzano lo sviluppo motorio

Come assicurare al bambino il sostegno dell’adulto in questo “cammino verso il cammino”, organizzando fin dall’inizio del suo percorso verso questa momento cruciale di sviluppo, risposte e condizioni adatte a un agire libero e indipendente? Quale immagine di bambino è sottesa alle pratiche del “ movimento libero” fin dalla nascita ? Su questo tema la ricerca e la pratica di Emmi Pikler hanno lasciato il segno nella storia della psicopedagogia infantile. I suoi principi e riflessioni, sia per educatori sia per genitori, relativi allo sviluppo autonomo dei movimenti nei primi anni di vita del bambino, sono stati ripresi e reinterpretati da moltissimi servizi educativi a livello nazionale e internazionale, andando a costituire uno dei fondamentali tasselli della cultura pedagogica d’infanzia, in particolare per la fascia dei lattanti.

Duetto di visi

Tratto da Diario di un bambino di Daniel N. Stern Il mondo delle relazioni sociali immediate: Joey a quattro mesi e mezzo Quali sono i processi che guidano gli scambi tra adulto e bambino piccolissimo, fondamenta della nascita dell’interazione sociale e base del processo di attaccamento? Essere un buon genitore

Ciao Irene

Dedichiamo il primo numero della rivista 2019 al ricordo di una grande amica che ha sostenuto per tutta la vita battaglie impegnate per la democrazia e l’educazione. Ha partecipato da vicino alla storia dei servizi educativi per l’infanzia nella sua terra, la Catalogna di cui era orgogliosa e di cui

Alcune riflessioni su come rivolgerci a bambini che hanno subito una perdita affettiva

Antonella Panchetti

L’adulto è chiamato a sostenere il bambino nell’affrontare una perdita affettiva e se, come suggerisce l’autrice, non esistono regole precise a riguardo, è certo che un atteggiamento di accoglienza e disponibilità all’ascolto predispongono al dialogo e alla relazione di aiuto.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Educare alla creatività: la dimensione estetica nei processi educativi

Mara Davoli

“Educare all’arte” o “educare con l’arte” è un approccio oggi largamente diffuso - dal Nido alla primaria - che si traduce in “modelli” e metodologie diverse, ciascuno con una propria finalità educativa.

Termini quali arte, atelier, estetica, creatività, bellezza, sono sempre più presenti nel lessico di chi si occupa di educazione, spesso visti come elementi sufficienti, di per sé, a garantire qualità e innovazione. Questa univoca scelta di direzione rischia, a mio avviso, di far perdere di vista la necessaria e vitale relazione di interdipendenza tra tutti gli elementi culturali, strutturali e organizzativi di cui si compone ogni progetto educativo.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati