Login
Registrati
facebook
Google+

Dalle Indicazioni Nazionali del 2012: stralci relativi al punto 3.3 del Rav

Una scuola di tutti e di ciascuno

“La scuola italiana sviluppa la propria azione educativa in coerenza con i principi dell’inclusione delle persone e dell’integrazione delle culture, considerando l’accoglienza della diversità un valore irrinunciabile. La scuola consolida le pratiche inclusive nei confronti di bambini e ragazzi di cittadinanza non italiana promuovendone la piena integrazione. Favorisce inoltre, con specifiche strategie e percorsi personalizzati, la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica e del fallimento formativo precoce; a tal fine attiva risorse e iniziative mirate anche in collaborazione con gli enti locali e le altre agenzie educative del territorio”.

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
print