Login
Registrati
facebook
Google+

Dossier 7/2015 - Curricolo 2 / Riflessioni sul curricolo

print

Riflessioni per la teoria del curricolo
Il ripensamento del curricolo richiede, attualmente, un mutamento paradigmatico che vada nella direzione degli effetti formativi a lungo termine e degli apprendimenti impliciti. Per questo è necessaria un’ottica prospettica che superi le acquisizioni a breve termine delle singole discipline, non solo in sede di bilancio, ma nel momento delle scelte progettuali. Attraverso una riflessione sul principio educativo della scuola, facendosi condurre da Dewey, ci si può porre in questa prospettiva e proporre l’uso del metodo scientifico per promuovere la democrazia e costruire l’abitudine all’uso dell’intelligenza.
Massimo Baldacci

Servizi per l’infanzia e curricolo
Intervista a Susanna Mantovani
La presente intervista è stata realizzata in occasione di un incontro di formazione per le educatrici dei nidi d’infanzia gestiti dalla Cooperativa Città Futura di Trento (www.citta-futura.it) il 12 settembre 2015.

Il senso del curricolo nella scuola dell’infanzia
Come i bambini costruiscono i loro saperi e le loro teorie. Come gli adulti li accompagnano
Diana Penso

Nidi e scuole dell’infanzia come cantieri di cultura e di educazione alla cittadinanza
Nel curricolo trova espressione la consapevolezza, da parte dei nidi e delle scuole di infanzia, dell’intenzionalità del loro agire culturale per il riconoscimento e la ricchezza dell’universo infantile. Tale intenzionalità si afferma nel porsi dei servizi educativi come ponte tra culture educative, nel processo partecipativo dal quale far scaturire il curricolo stesso, nel dialogo con il territorio in qualità di soggetti attivi e propositori.
Monica Amadini

Un curricolo zerosei: Matematica?
Un curricolo zero-sei per la matematica? Non ci avevo mai pensato fino a tre anni fa. Le mie esperienze di ricercatore in didattica della matematica e di formatore di insegnanti di matematica avevano da molto tempo un limite inferiore per l’età dei bambini: i tre anni.
Maria G. Bartolini Bussi

A partire dal curriculum:ripensare gli apprendimenti di bambini e bambine, la qualificazione professionale, il rapporto con le famiglie
Nello studio delle possibilità evolutive di un soggetto umano e delle strategie efficaci per la loro realizzazione (tra cui il curriculum), diversi sono i fattori condizionanti di cui tenere conto, per contenere il rischio della genericità e dell’astrazione...
Elisabetta Musi