Login
Registrati
facebook
Google+

I progetti/1 – Mobilità del Personale

La scuola può presentare un Progetto di mobilità per il personale docente e non docente. La formazione europea diventa un’esperienza di crescita professionale e di sviluppo di nuove competenze che parte dalle esigenze dell’istituto nel suo insieme.

Chi può candidarsi

  • Tutti gli Istituti scolastici che forniscono istruzione generale, professionale o tecnica a ogni livello, dall’istruzione pre-scolare a quella secondaria superiore.
  • Un consorzio composto da minimo due scuole coordinate  da un USR (Ufficio scolastico regionale o ente equivalente per le Regioni a statuto speciale). Il coordinatore può essere solo un USR  e i membri possono essere solo soltanto scuole.

Attività possibili

Un progetto di mobilità può comprendere una o più delle seguenti tipologie di attività in uno dei Paesi partecipanti al Programma:

Attività di insegnamento
Questa attività permette a tutto il personale docente di insegnare presso una scuola partner europea.
Gli istituti di invio e di accoglienza devono essere scuole con sede in diversi paesi tra quelli aderenti al programma.

Corsi strutturati o eventi di formazione
Partecipazione a conferenze, seminari, corsi strutturati

Job shadowing
Periodo di osservazione presso una scuola partner o in un altro ente competente in materia di istruzione scolastica

Durata del progetto 1 o 2 anni. Il richiedente deve scegliere la durata nella fase di presentazione della domanda, sulla base dell’obiettivo del progetto e del tipo di attività pianificate nel tempo.
Durata dell’attività Da 2 giorni a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio.
Sede (o sedi) dell’attività Le attività di mobilità devono essere svolte all’estero, in un altro paese aderente al Programma.
Partecipanti ammissibili Personale responsabile dell’istruzione scolastica (personale docente e non, compresi dirigenti scolastici, ecc.), che lavora nella o nelle scuole di invio, nonché altro personale responsabile dell’istruzione (ispettori scolastici, consulenti scolastici, consulenti pedagogici, psicologi, ecc.) coinvolto nello sviluppo strategico della o delle scuole di invio.
print

Documentazione:

I progetti/2 – Partenariati Strategici