Login
Registrati
facebook
Google+

Musicalità comunicativa e servizi per l’infanzia: quali percorsi educativi possibili?

Convegno Internazionale CIPI

Centro Interdipartimentale Per l’Infanzia

17 novembre 2018 dalle 09.00 alle 13.00

 

 

Il CIPI – Centro Interdipartimentale per l’Infanzia dello IUSVE – organizza questo convegno dedicato a studenti e docenti di tutti e tre i dipartimenti IUSVE e a partner istituzionali che operano nell’ambito 0-6, per introdurre una nuova corrente di studi intersoggettivi: la musicalità comunicativa. Un paradigma di studi e ricerche fertilissimo maturato nell’ambito della psicologia dello sviluppo e recentemente applicato in campo educativo e scolastico (Pileri, Imberty, 2008-2015). Possiamo affermare come la musicalità comunicativa sia di fondamentale importanza non solo per l’evoluzione della musicalità del bambino (educazione sonoro-musicale), ma per le valenze educative che essa assume sul piano di una pluralità di apprendimenti, sui processi d’inclusione e d’integrazione, sull’alleanza e/o dis-alleanza educativa.

Special Guest: Michel Imberty, allievo di Anzieu di cui ne ha raccolto l’eredità, è musicologo, filosofo e psicologo, Professore Emerito all’Università di Paris Nanterre, dove dirige da 20 anni il Centro di ricerca “Psychomuse” sulla Musica e la Musicalità delle Interazioni Umane. Presidente dell’Università di Paris Nanterre (1983-88, 1994-1997), Responsabile per le relazioni Francia -Italia nel Collegio dei Presidents Français, primo Presidente dell’ESCOM-European Society for the Cognitive Sciences of Music.

 

QUI per maggiori informazioni

print

3 commenti su “Musicalità comunicativa e servizi per l’infanzia: quali percorsi educativi possibili?

  1. Buonasera,sono letizia Zocchi insegnante della scuola dell’ infanzia statale do Calci(Pisa).vorrei avere ulteriori informazioni in merito al programma del convegno con le modalità di iscrizione.non riesco ad aprire la pagina per le ulteriori informazioni.grazie

    Letizia zocchi

Lascia un commento