Login
Registrati
facebook
Google+

Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine

Virginia Woolf

Cerca per Autore: ISBN: Titolo o keyword: Pagina 1 di 7


La strada maestra

    Tracce di storia delle scuole comunali dell’infanzia nei Comuni capoluogo dell’Emilia-Romagna L’impegno verso l’educazione dell’infanzia e la qualificazione dei suoi servizi educativi e delle sue scuole è La strada maestra indicataci dalla Commissione europea per creare comunità più solidali, giuste ed eque e, in particolare, per prevenire abbandoni scolastici futuri e collaborare ad abbattere la povertà. Molto prima, questa è stata la strada imboccata da numerose Amministrazioni comunali emiliano-romagnole, che hanno intercettato i bisogni, le esigenze, la sete di diritti di cittadinanza e hanno creato, soprattutto dai primi anni sessanta del secolo scorso, un sistema di scuole dell’infanzia e, successivamente, di servizi educativi per i bambini in età prescolare.  

Continua a leggere…

€ 35,00

[wpv-woo-buy-or-select]



Fuori mi annoio

Che cosa rimane ancora da dire in merito al rapporto educazione-natura? In questi anni si è approfondito, studiato, fatto cultura in tema di pedagogia naturale, di outdoor education, di servizi sempre più orientati ad una proposta in natura e in selvatichezza. Anche in Italia inizia ad essere disponibile un pensiero culturale che sta radicando e divenendo sempre più presente. Si fanno reti, si collabora, si scrive. Le esperienze si moltiplicano e promuovono cambiamento. Ma assieme alle buone autentiche pratiche se ne affiancano molte, che risultano essere abbastanza impermeabili alla trasformazione. Tra una posizione e l’altra vi è un mondo, fatto di scuole e di servizi che tutti i giorni provano a mettersi in gioco nella volontà di voler offrire alle bambine e ai bambini nuove occasioni ricche e incredibili attraverso le quali costruire conoscenze e saperi. E’ difficile muoversi in un campo che trova pochissime formalizzazioni, che richiede una capacità di ridefinizione e riscrittura di una nuova idea pedagogica per nulla semplice. Servono strumenti, osservazioni, incontri, confronti, a volte supervisioni. Serve soprattutto la determinazione e il desiderio, da parte degli adulti, di voler comprendere ulteriormente le bambine, i bambini e il mondo della conoscenza. Gli spazi esterni, come tutti sappiamo, rappresentano un ottimo contesto, forse il migliore, nel quale sperimentarsi, ma bisogna superare tutti gli “abbiamo sempre fatto così”, “non è niente di nuovo”, “non ho tempo”, “le famiglie non vogliono”.   Il libro cerca di dare voce alle possibilità di sperimentare un altro modo di intendere la didattica, riconosce le resistenze e le fatiche senza però permettere loro di ostacolare la necessità di uscire.     Per dire sempre meno: fuori mi annoio.

Continua a leggere…

€ 24,00

[wpv-woo-buy-or-select]



Promuovere e diffondere la cultura d’infanzia

Dal reale al digitale: strategie e strumenti per una comunicazione multicanale   Se non si comunica non si esiste: questo è l’assioma a tutti noto. Ma come comunicare i valori dei servizi educativi? Come farne emergere la complessità culturale e pedagogica che li permea? Come dar voce ai coordinatori/trici, agli educatori/trici, agli insegnanti/alle insegnante, ai bambini e alle famiglie nelle loro reciproche competenze e nel rispetto di tutti?   L’innovazione tecnologica oggi offre grandissime opportunità per comunicare i valori dei servizi educativi e per raggiungere grandi pubblici. Molti gli strumenti a disposizione, ma ognuno ha peculiarità specifiche e sottostà a regole che bisogna imparare ed usare. Dal cartaceo al web, dalla newsletter ai social, dalla riunione interna al blog, all’uso del linguaggio e delle immagini: un viaggio, una esplorazione per cercare, indagare, analizzare e scegliere quelli più idonei per valorizzare la comunicazione dei servizi educativi per la prima infanzia.      

Continua a leggere…

€ 12.80

[wpv-woo-buy-or-select]



Il RAV-infanzia come dispositivo riflessivo

Il volume presenta un percorso di ricerca-formazio

Continua a leggere…

€ 10.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Zeroseiup n.2 – 2018
Speciale 50 anni della Scuola dell’Infanzia statale

    Editoriale – Dopo 50 anni, verso una Scuola aperta, Ferruccio Cremaschi Scuola inconsueta e scuola consueta – Intervista di Claudia Lichene a Maria Arcà La scuola dell’infanzia statale compie 50 anni Aquiloni privi di ali Franco Frabboni La testimonianza Clotilde Pontecorvo 50 anni della scuola Materna o dell’Infanzia? Il  compleanno di un paradosso, Francesco Tonucci 50 anni: un’esperienza matura e qualche acciacco? La scuola dell’infanzia ha 50 anni, come li porta? Giovanna Criscione Avere 50 anni e cominciare a dimostrarli… Mario Maviglia Cinquant’anni portati bene Giancarlo Cerini Le bambine e i bambini… Cinzia Mion Il passaggio del testimone dalla scuola dell’infanzia di ieri e di oggi a quella di domani C’era una volta l’asilo… Diana Penso La scuola dell’infanzia ha cinquant’anni. Le possibili riflessioni oggi Rosalba Perini La voce dei protagonisti (adulti) della scuola dell’infanzia 50 anni di professionalità: passaggi di testimone e sfide continue Claudia Lichene La mia scuola Stefano Conte La scuola dell’infanzia, una compagna di viaggio Francesca Rabiti Se fossi tutor di un tuo giovane collega quale messaggio “principe” consegneresti? Mariateresa Palladino Non si smette mai di imparare a cooperare. A colloquio con Freinet Teresa Garaffo L’attimo fuggente Ivana Langiu Non “…per finta…” ma per davvero! Gianni Dessanti Scuola dell’infanzia: noi ci siamo Patrizia Toninato Scuola dell’infanzia: luogo di incontro di bambini, docenti, genitori e territorio, ovvero della fatica di essere comunità educativa Antonella Panchetti La vita professionale dei docenti di scuola dell’infanzia: una testimonianza tra esperienza, formazione formale e informale e professionalità Maria Raffaella Pagliusi La formazione in servizio, l’esperienza del Centro Risorse di Fossano (CN) Andreana Giubergia, MariaGrazia Capra, Claudia Reynaudo, Donatella Gertosio, Cristina Galaverna, Stefania Vissio Le parole del cambiamento Silvia Travaglini     Immagini Parole Libri Ursula Grüner    

Continua a leggere…

€ 9.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Educazione al benessere: cibo, corporeità, relazioni

Il volume Educazione al benessere: cibo, corporeità, relazioni, raccoglie diversi contributi che hanno come filo conduttore il concetto di benessere affrontato da un punto di vista pedagogico e letto secondo un approccio esperienziale. Nella prima parte, Vivere il mondo, i costrutti di benessere e ambiente sono presenti in diversi saggi, che declinano un percorso fatto di relazioni fra e con la corporeità, la natura, lo spazio relazionale e fisico, con i contributi di Monica Parricchi, Fabiana Quatrano, Chiara Barchiesi, Antonella Nuzzaci, Giuseppe Cristofaro, Iris Flacco, Mario Mazzocca, Maria Luisa Iavarone, Valeria Ferra, Ambra Ferdinando Ivano, Mirca Benetton, Emanuela Faglioni, Virginia D’Urbano. Nella seconda parte, Nutrirsi di mondo, un aspetto del benessere legato all’importanza del cibo e della nutrizione per la qualità della vita, viene affrontato non solo come bisogno primario per la corporeità, ma anche come prodotto culturale, sociale e relazionale, quali componenti del benessere del soggetto attraverso i contributi di Cristina Birbes, Sara Bornatici, Teresa Giovanazzi, Monica Parricchi.   Educazione Terra Natura Collana diretta da Liliana Dozza

Continua a leggere…

€ 12.00

[wpv-woo-buy-or-select]