Login
Registrati
facebook
Google+

Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine

Virginia Woolf

Cerca per Autore: ISBN: Titolo o keyword: Pagina 2 di 8


Il RAV-infanzia come dispositivo riflessivo

Il volume presenta un percorso di ricerca-formazio

Continua a leggere…

€ 10.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Zeroseiup n.2 – 2018
Speciale 50 anni della Scuola dell’Infanzia statale

    Editoriale – Dopo 50 anni, verso una Scuola aperta, Ferruccio Cremaschi Scuola inconsueta e scuola consueta – Intervista di Claudia Lichene a Maria Arcà La scuola dell’infanzia statale compie 50 anni Aquiloni privi di ali Franco Frabboni La testimonianza Clotilde Pontecorvo 50 anni della scuola Materna o dell’Infanzia? Il  compleanno di un paradosso, Francesco Tonucci 50 anni: un’esperienza matura e qualche acciacco? La scuola dell’infanzia ha 50 anni, come li porta? Giovanna Criscione Avere 50 anni e cominciare a dimostrarli… Mario Maviglia Cinquant’anni portati bene Giancarlo Cerini Le bambine e i bambini… Cinzia Mion Il passaggio del testimone dalla scuola dell’infanzia di ieri e di oggi a quella di domani C’era una volta l’asilo… Diana Penso La scuola dell’infanzia ha cinquant’anni. Le possibili riflessioni oggi Rosalba Perini La voce dei protagonisti (adulti) della scuola dell’infanzia 50 anni di professionalità: passaggi di testimone e sfide continue Claudia Lichene La mia scuola Stefano Conte La scuola dell’infanzia, una compagna di viaggio Francesca Rabiti Se fossi tutor di un tuo giovane collega quale messaggio “principe” consegneresti? Mariateresa Palladino Non si smette mai di imparare a cooperare. A colloquio con Freinet Teresa Garaffo L’attimo fuggente Ivana Langiu Non “…per finta…” ma per davvero! Gianni Dessanti Scuola dell’infanzia: noi ci siamo Patrizia Toninato Scuola dell’infanzia: luogo di incontro di bambini, docenti, genitori e territorio, ovvero della fatica di essere comunità educativa Antonella Panchetti La vita professionale dei docenti di scuola dell’infanzia: una testimonianza tra esperienza, formazione formale e informale e professionalità Maria Raffaella Pagliusi La formazione in servizio, l’esperienza del Centro Risorse di Fossano (CN) Andreana Giubergia, MariaGrazia Capra, Claudia Reynaudo, Donatella Gertosio, Cristina Galaverna, Stefania Vissio Le parole del cambiamento Silvia Travaglini     Immagini Parole Libri Ursula Grüner    

Continua a leggere…

€ 9.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Educazione al benessere: cibo, corporeità, relazioni

Il volume Educazione al benessere: cibo, corporeità, relazioni, raccoglie diversi contributi che hanno come filo conduttore il concetto di benessere affrontato da un punto di vista pedagogico e letto secondo un approccio esperienziale. Nella prima parte, Vivere il mondo, i costrutti di benessere e ambiente sono presenti in diversi saggi, che declinano un percorso fatto di relazioni fra e con la corporeità, la natura, lo spazio relazionale e fisico, con i contributi di Monica Parricchi, Fabiana Quatrano, Chiara Barchiesi, Antonella Nuzzaci, Giuseppe Cristofaro, Iris Flacco, Mario Mazzocca, Maria Luisa Iavarone, Valeria Ferra, Ambra Ferdinando Ivano, Mirca Benetton, Emanuela Faglioni, Virginia D’Urbano. Nella seconda parte, Nutrirsi di mondo, un aspetto del benessere legato all’importanza del cibo e della nutrizione per la qualità della vita, viene affrontato non solo come bisogno primario per la corporeità, ma anche come prodotto culturale, sociale e relazionale, quali componenti del benessere del soggetto attraverso i contributi di Cristina Birbes, Sara Bornatici, Teresa Giovanazzi, Monica Parricchi.   Educazione Terra Natura Collana diretta da Liliana Dozza

Continua a leggere…

€ 12.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Per una qualità diffusa

    La valutazione della qualità nei servizi educativi per la prima infanzia in Emilia-Romagna   Dal 2010 in Regione Emilia-Romagna è stato promosso un percorso di elaborazione negoziata e sperimentazione di un approccio partecipato alla valutazione della qualità dei servizi educativi per la prima infanzia. La sperimentazione, che ha coinvolto progressivamente i diversi servizi pubblici e privati convenzionati, era finalizzata alla costruzione di un sistema regionale di regolazione della qualità educativa a governance pubblica. Caratteristiche fondamentali dell’approccio valutativo sono il carattere partecipato e la valorizzazione della funzione formativa, la promozione di rapporti di rete e di collaborazione tra i servizi educativi del territorio e il carattere ricorsivo del processo che coinvolge i differenti livelli del sistema regionale dei servizi. Il libro presenta la struttura del sistema di valutazione e documenta il percorso realizzato attraverso le voci degli attori coinvolti nel processo, ricostruendo, nella prima parte, l’itinerario di lavoro che ha portato alla definizione dell’impianto valutativo, gli assunti teorici, gli elementi metodologici che lo caratterizzano e le modalità e gli esiti dell’attività di monitoraggio della sperimentazione. Nella seconda parte è invece presentato, attraverso il contributo dei rappresentanti dei nove Coordinamenti Pedagogici Provinciali implicati nel processo, il percorso svolto nei differenti territori, mettendo in evidenza alcuni elementi che lo hanno qualificato e connotato localmente. L’ultima parte del volume propone alcune considerazioni di sintesi sul percorso sperimentato, delineandone i possibili sviluppi e approfondendo il rapporto tra valutazione e governance del sistema territoriale dei servizi educativi per la prima infanzia.  

Continua a leggere…

€ 22.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Manuale di progettazione partecipata con i bambini e le bambine

    La progettazione partecipata con le bambine e i bambini è una delle proposte del progetto internazionale “La Città delle Bambine e dei Bambini”, al quale aderiscono numerose città in tutto il mondo Il manuale è un vero e proprio strumento di lavoro rivolto ad amministratori, operatori, progettisti, educatori, nonché agli insegnanti e alle famiglie. Lo scopo è di proporre delle linee guida su come coinvolgere bambini e bambine in un processo di partecipazione con uno scopo preciso, sia esso la progettazione di uno spazio o di una campagna di sensibilizzazione. La progettazione partecipata con i bambini e le bambine deve avere un mandato certo e la sicurezza della realizzazione. È un segno tangibile di come migliora la città grazie al loro contributo. All’interno del manuale si trovano le ragioni, le linee guida, una proposta metodologica e diversi esempi di progetti realizzati in tutto il mondo.    

Continua a leggere…

€ 12.00

[wpv-woo-buy-or-select]



Sfondo educativo, inclusione, apprendimenti

    Il volume che presentiamo propone, come testo centrale, la ristampa di Uno “sfondo” per integrare (Zanelli, 1986). Il testo riproposto presenta e sviluppa il costrutto “sfondo integratore”, una modalità di intendere la progettazione educativa e uno strumento tesi a costruire quello che, oggi, chiameremmo un contesto educativo inclusivo. Lo «sfondo integratore», infatti, è uno strumento di lavoro che possiede un ampio potere relazionale; è, cioè, capace di favorire il raccordo, la relazione, appunto, fra abilità personali, spazi, momenti, linguaggi diversi in direzione dell’inclusione. L’utilizzo educativo dello «sfondo» favorisce l’inclusione delle differenze perché favorisce la percezione di una «Gestalt», di una configurazione contestuale più ampia di cui le differenze sono parte.  

Continua a leggere…

€ 19.00

[wpv-woo-buy-or-select]