Login
Registrati
facebook
Google+

RAV – sez. 2

 

 

In questa sezione troverete alcuni materiali utili per continuare a riflettere e ad approfondire i temi sui quali si è discusso nell'incontro Rav del 27 e 28 gennaio a Milano:

 

Dalle Indicazioni Nazionali del 2012: stralci relativi al punto 3.1 del Rav

Dalle indicazioni al curricolo

“Nel rispetto e nella valorizzazione dell’autonomia delle istituzioni scolastiche, le Indicazioni costituiscono il quadro di riferimento per la progettazione curricolare affidata alle scuole. Sono un testo aperto, che la comunità professionale è chiamata ad assumere e a contestualizzare, elaborando specifiche scelte relative a contenuti, metodi, organizzazione e valutazione coerenti con i traguardi formativi previsti dal documento nazionale”.

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati

Continua a leggere...

Dalle Indicazioni Nazionali: stralci relativi al punto 3.2 del Rav

La scuola dell'infanzia

...Vivere le prime esperienze di cittadinanza significa scoprire l’altro da sé e attribuire progressiva importanza agli altri e ai loro bisogni; rendersi sempre meglio conto della necessità di stabilire regole condivise; implica il primo esercizio del dialogo che è fondato sulla reciprocità dell’ascolto, l’attenzione al punto di vista dell’altro e alle diversità di genere, il primo riconoscimento di diritti e doveri uguali per tutti; significa porre le fondamenta di un comportamento eticamente orientato, rispettoso degli altri, dell’ambiente e della natura...

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati

Continua a leggere...

Dalle Indicazioni Nazionali del 2012: stralci relativi al punto 3.3 del Rav

Una scuola di tutti e di ciascuno

“La scuola italiana sviluppa la propria azione educativa in coerenza con i principi dell’inclusione delle persone e dell’integrazione delle culture, considerando l’accoglienza della diversità un valore irrinunciabile. La scuola consolida le pratiche inclusive nei confronti di bambini e ragazzi di cittadinanza non italiana promuovendone la piena integrazione. Favorisce inoltre, con specifiche strategie e percorsi personalizzati, la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica e del fallimento formativo precoce; a tal fine attiva risorse e iniziative mirate anche in collaborazione con gli enti locali e le altre agenzie educative del territorio”.

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati

Continua a leggere...

Principi indicativi nel RAV al punto 3.1

Principio dell’autonomia progettuale della scuola

Premessa. La scuola deve elaborare un proprio curricolo avendo come sfondo i documenti ministeriali di riferimento (in particolare Le Indicazioni nazionali) ma rielaborandoli “sulla base delle esigenze e delle caratteristiche dei bambini e delle famiglie”.

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati

Continua a leggere...

Percorso di ricerca-formazione-riflessione sul RAV-infanzia

 Maria Teresa Paladino    ...

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati

Continua a leggere...

 

Leggere le indicazioni - Riflessioni e proposte per la scuola dell'infanzia

La continuità

Valerio Ferrari

Scarica il documento

 

 

 

I commenti sono chiusi.