Login
Registrati
[aps-social id="1"]


Zeroseiup on-line 1/2018

EDITORIALE

 A metà del guado

Ferruccio Cremaschi
Direttore responsabile Zeroseiup

Dopo la legge 107/2015 e il decreto legislativo 65/2017 “Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni” attuativo dell’articolo 1, comma 181, lettera e), della legge 107 (Buona scuola) a che punto siamo? Ci sono spazi per attivare progetti zerosei?

Le norme base ci sono, altri interventi applicativi sono allo studio e stanno arrivando (sempre che la prossima tornata elettorale non complichi la situazione e blocchi il lavoro degli uffici ministeriali e delle Commissioni insediate). Si sta lavorando sulle linee guida, sul tema dei titoli di studio. Problematiche importanti e complesse. Le linee guida devono intervenire sulla materia dello zerotre che finora è rimasta orfana di “orientamenti pedagogici”, ma soprattutto dovranno trovare un’armonizzazione con le Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione del 2014. E questo tenendo conto anche del processo di riorganizzazione che ha portato alla pressoché generalizzazione degli Istituti comprensivi che hanno legato la scuola dell’infanzia alla scuola primaria con contaminazione delle pratiche educative e della stessa visione dell’educazione sempre più attratta da una concezione di istruzione e di impianto cognitivista.

Sarà un terreno su cui si cimenterà anche la formazione dei prossimi anni nella speranza di salvare il concetto che “cura è educazione” e che il bambino è corpo e fisicità oltre che mente.

...continua a leggere

06UP ONLINE N.1, 2018

L’INTERVISTA

Io sono persona

Intervista di Ferruccio Cremaschi al sindaco Leoluca Orlando

Nel prossimo maggio si terrà a Palermo il Convegno del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia “Narrare le infanzie”.
Abbiamo chiesto al sindaco della città di introdurci al momento culturale che segna questi anni della vita cittadina.
Palermo e la Sicilia aspettano gli educatori per un dialogo aperto e stimolante.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

DIVAGAZIONI DIGITALI

Non parole ma immagini

Ornella Martini

La semplicità che tendiamo sbrigativamente ad attribuire alle immagini, talvolta in contrapposizione alla parola, è soltanto apparente. Ogni immagine è veicolo di molteplici significati e possibili interpretazioni, può, inoltre, raccontarci il mondo assumendo un alto valore etico oltre che estetico. Ecco che diviene un’urgenza l’educazione all’immagine, della quale Eco poneva già nel 1974 i capisaldi filosofici.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

PROFESSIONALITA’

FotoColloqui: una proposta metodologica in campo educativo

Manuela Cecotti

Il colloquio tra genitori e professionisti è un momento cruciale e delicato. Il contributo presenta una metodologia sperimentale di conduzione dei colloqui che utilizza la fotografia come “mediatrice di un processo di conoscenza” del bambino che avviene anche per il tramite degli adulti.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

INFANZIA E SACRO NELL’EDUCAZIONE

Il sacro e l’arte

Raffaele mantegazza
Sottrarsi alla categoria dell’utile, attribuire valore ad oggetti apparentemente inutili e trasformarli, difendere spazi e temi diversi dalla quotidianità, sono forme attraverso le quali si esprimono il gioco e il rito e possono quasi sovrapporsi. Che la difesa del gioco e del sacro siano due volti del tentativo di difendere l’uomo?

Continua a leggere...

PROFESSIONALITA’

Dal programma al curricolo

Diana Penso

Nel passaggio dal Programma al curricolo è insito un mutamento nell’idea del bambino, del suo apprendimento, della scuola, del docente ed educatore e della metodologia. L’autrice sollecita nuove riflessioni sul come avviene l’apprendimento, oltre che approfondimenti sul legame tra curricolo dichiarato ed implicito per valorizzare lo spazio di progettazione originale e creativo che si apre tra i due.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

RILA

Il rapporto tra pari come agorà educativa

Enea Nottoli

Creare una piazza virtuale, un’agorà nella quale far circolare le prime idee, le prime considerazioni e lasciare, almeno parzialmente, libero sfogo alla propria autonomia

La creazione di uno spazio all’interno del quale discutere, creare un percorso condiviso e scambiarsi i primi elementi di democrazia è fondamentale per i bambini, inoltre, attraverso la sperimentazione dell’agorà, chi lavora nei servizi può cogliere sfumature utili per la costruzione di un percorso di autonomia e crescita del bambino.

Continua a leggere...

ABBONAMENTI

Non sei ancora abbonato???

Clicca QUI

NOVITA’

Manuale di progettazione partecipata con i bambini e le bambine

A cura di Chiara Belingardi, Lorena Morachimo, Antonella Prisco, Daniela Renzi, Francesco Tonucci
ISBN: 978-88-99338-37-4
Pag: 164
euro 12,00

La progettazione partecipata con le bambine e i bambini è una delle proposte del progetto internazionale “La Città delle Bambine e dei Bambini”, al quale aderiscono numerose città in tutto il mondo.

Il manuale è un vero e proprio strumento di lavoro rivolto ad amministratori, operatori, progettisti, educatori, nonché agli insegnanti e alle famiglie. Lo scopo è di proporre delle linee guida su come coinvolgere bambini e bambine in un processo di partecipazione con uno scopo preciso, sia esso la progettazione di uno spazio o di una campagna di sensibilizzazione.

Per maggiori info clicca QUI

 

 

 

ZEROSEIUP online - registrazione Tribunale di Bergamo n. 16 03/06/2015 - ISSN 2499-8915

Direttore responsabile: Ferruccio Cremaschi