Login
Registrati
facebook
Google+


Zeroseiup 1/2019

EDITORIALE

Laurea vincitutto

Ferruccio Cremaschi

Laurea, concorso, cattedra. In un fiato. “Avremo docenti under trenta”, assicura il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti. Lo aveva annunciato il 12 settembre scorso al videoforum di Repubblica Tv, ora è tutto in legge di Bilancio.
Il Miur a trazione leghista cancella i percorsi di abilitazione post-laurea, quelli che da Luigi Berlinguer fino alla legge 107 passando per Mariastella Gelmini erano diventati necessari per “imparare a insegnare”. Vent’anni di arruolamento specializzato. Niente: “Basta brevetti infiniti – dice il ministro – c’è bisogno di docenti giovani che diano forza alla scuola italiana, laureati subito in ruolo. Serve semplificazione e un ordine”.

Così sappiamo dalla stampa quali sono i nuovi indirizzi delle politiche in materia di istruzione.

Il problema è che la semplificazione porta con sé un abbassamento della formazione degli insegnanti e, appunto, la fine del concetto che dopo il diploma di laurea (con 24 crediti in materie psico-pedagogiche, in questo caso) per formarti alla cattedra serva una scuola speciale (si chiamava Siss, dal 1999 al 2010, e i suoi cicli duravano due stagioni) o un Tirocinio formativo attivo lungo un anno (il Tfa, costava in media 2.500 euro).

 

...continua a leggere

06UP ONLINE N.1, 2019

L’INTERVISTA

Un sistema integrato 0-6 “ad assetto variabile”?

 

Intervista a Angelo Mari a cura di Enrica Fontani

 
Dall’intervista emergono i nodi da sciogliere nell’attuazione del Sistema integrato di educazione e istruzione dell’infanzia, originati dalla complessa situazione dei sistemi educativi in Italia e dall’insufficienza delle politiche per l’infanzia. Le principali questioni che si pongono sono, oltre a quelle educative, relative al diritto e alla sostenibilità economica.

 

Continua a leggere...

PROFESSIONALITA’

Le parole dei bambini

Maria Pia Babini

L’ascolto dei bambini, oltre ad essere un atteggiamento etico degli adulti, li impegna dal punto di vista operativo e metodologico. Il progetto presentato scandisce i passaggi e valorizza i momenti peculiari dell’ascolto in favore del bambino, dell’adulto e del gruppo di lavoro.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

Una casa per i bambini da uno a sei anni

Silvia Marchesini

Il Nido Cornocchio costituisce, per i bambini da 1 a 6, anni una casa accogliente, all’interno della quale confrontarsi tra “grandi” e “piccoli”, tra spiccati bisogni emotivi e relazionali e emergenti esigenze cognitive.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

ZEROSEI

Lo Zero-sei visto dai Tre-sei

Maria Rosa Silvestro individua nella conoscenza e nel rispetto reciproco da parte degli educatori del Nido e degli insegnanti di Scuola d’infanzia la condizione che rende possibile la realizzazione di un Sistema integrato dagli 0 ai 6 anni. Le sezioni Primavera, sostiene Silvestro, possono essere il laboratorio adatto a sperimentare il cambiamento.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

Lo Zero-sei visto dallo Zero-tre

Paola D'Aniello, dall’osservatorio di una lunga esperienza professionale come Coordinatrice pedagogica, pone l’attenzione su alcuni snodi indispensabili da affrontare per realizzare uno zero-sei nel quale la contaminazione tra Nido e Scuola dell’Infanzia porti ad un arricchimento reciproco.

“La Scuola dell’Infanzia...questa sconosciuta!”: questa affermazione volutamente provocatoria, ma a mio avviso significativa, rappresenta in modo un po’ caricato ed iperbolico l’immagine che il nido ha avuto fino a qualche anno fa della scuola dell’infanzia, ovvero una totale mancanza di conoscenza in primo luogo, difficoltà di comunicazione anche nei casi di contiguità di spazi, vissuti di inferiorità e di minor considerazione sociale.

 

 


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

INFANZIA E SACRO NELL’EDUCAZIONE

La nascita e l’origine

“L’educazione dei piccoli e dei piccolissimi salvi quel che di umano c’è nell’inizio. Ovvero il mistero e il senso dello stupore, la consapevolezza che c’è ancora qualcosa che si sottrae, anche di un soffio, alle rapaci mani dell’homo tecnologicus”. Di fronte ai grandi cambiamenti apportati al concepimento e alla nascita dai percorsi medicalmente assistiti, Raffaele Mantegazza affida alla pedagogia il compito di valorizzare il profondo contatto e la relazione insiti nel desiderio, nel concepimento e nella nascita di un bambino.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

DIDATTICA

Una didattica per i bambini di 5 anni per renderli “pronti” alla frequenza della scuola primaria

Giovanna Criscione

Le componenti dell’alfabetizzazione emergente propria della scuola dell’infanzia precedono e facilitano l’alfabetizzazione formale. L’autrice ripercorre le aree di interesse alle quali si deve rivolgere la didattica per l’acquisizione sia delle competenze linguistiche che logico matematiche.

 


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

Il labirinto dei sensi

Silvana Audano, Amilcare Acerbi

La realizzazione del labirinto ha costituito un’intensa attività che ha portato adulti e bambini ad instaurare una collaborazione e una relazione autentica, a provare emozioni e ad apprendere un rapporto vivo con la natura.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

Il giornalino delle notizie dei bambini

Michela Pluda, Emanuela Navarretta

La scrittura di un giornalino di classe offre la possibilità di valorizzare i vissuti dei bambini, di sviluppare la comunicazione con la comunità extrascolastica, oltre che decondizionare i partecipanti rispetto alla visione del mondo che possono ricavare dai mass media.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

GENITORIALITA’

I giochi di sempre

Agostino Melega, a partire da testimonianze e dalle sua esperienze, rilette attraverso i suoi studi, ci guida nel recuperare il senso talvolta profondo, altrimenti perduto, delle conte, filastrocche e detti popolari del mondo dell’infanzia.

Continua a leggere...

Le conoscenze e le competenze educative della famiglia

Augusta Moletto, Riziero Zucchi

La Pedagogia dei genitori nasce con il compito di mediare tra il sapere dei genitori e la società. Una condizione fondamentale, sulla quale si basa la metodologia della Pedagogia dei genitori, è il riconoscimento delle competenze dei genitori.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

 

 

ZEROSEIUP online - registrazione Tribunale di Bergamo n. 16 03/06/2015 - ISSN 2499-8915

Direttore responsabile: Ferruccio Cremaschi