Login
Registrati
facebook
Google+


Zeroseiup on the web gennaio 2019

EDITORIALE

Ciao Irene

Dedichiamo il primo numero della rivista 2019 al ricordo di una grande amica che ha sostenuto per tutta la vita battaglie impegnate per la democrazia e l’educazione.

Ha partecipato da vicino alla storia dei servizi educativi per l’infanzia nella sua terra, la Catalogna di cui era orgogliosa e di cui rivendicava la resistenza antifranchista (con la direzione della rivista Infancia, la partecipazione all’Associazione Rosa Sensat di cui è stata presidente per 9 anni), in Europa (attraverso la Rete Europea coordinata da Peter Moss, che ha portato alla nascita dei primo documenti sulla qualità e attraverso l’impegno per la nascita e la realizzazione della rivista “Bambini in Europa”), in Italia con il dialogo pluriennale con Loris Malaguzzi e con la presenza a molte iniziative del Gruppo Nazionale Nidi Infanzia, in America Latina con al rivista Infancia Latino americana e le molte iniziative di formazione e condivisione.

Non possiamo ricordare tutte le iniziative e le occasioni di collaborazione.

Ci resta un ricordo e un invito a continuare, a tenere alta la prospettiva di impegno per le bambine e i bambini.

La ricordiamo con il saluto letto da M Assumpta Baig al momento del commiato dalla salma.

 

...continua a leggere

ZEROSEIUP ONLINE GENNAIO 2019

ZEROSEI

Tante Lune servizio educativo sperimentale 0-6

Simona Scacco, coordinatrice del Centro “Tante lune”, Ravenna.

Nell’ambito della sperimentazione della regione Emilia Romagna sul Sistema educativo integrato 0 – 6, l’esperienza dell’Esploratorio “Tante lune” offre diverse tracce per l’approfondimento, la riflessione e lo sviluppo, dalla centralità dell’aspetto psicomotorio alla particolare attenzione alla relazione con i genitori.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

PROFESSIONALITA’

 

Educare alla creatività: la dimensione estetica nei processi educativi

Mara Davoli

“Educare all’arte” o “educare con l’arte” è un approccio oggi largamente diffuso - dal Nido alla primaria - che si traduce in “modelli” e metodologie diverse, ciascuno con una propria finalità educativa.

Termini quali arte, atelier, estetica, creatività, bellezza, sono sempre più presenti nel lessico di chi si occupa di educazione, spesso visti come elementi sufficienti, di per sé, a garantire qualità e innovazione. Questa univoca scelta di direzione rischia, a mio avviso, di far perdere di vista la necessaria e vitale relazione di interdipendenza tra tutti gli elementi culturali, strutturali e organizzativi di cui si compone ogni progetto educativo.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

Alcune riflessioni su come rivolgerci a bambini che hanno subito una perdita affettiva

Antonella Panchetti

L’adulto è chiamato a sostenere il bambino nell’affrontare una perdita affettiva e se, come suggerisce l’autrice, non esistono regole precise a riguardo, è certo che un atteggiamento di accoglienza e disponibilità all’ascolto predispongono al dialogo e alla relazione di aiuto.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

EDUCAZIONE TERRA NATURA

Agire il verde

Amilcare Acerbi

Rispetto all’outdoor education educatori e insegnanti dovrebbero intraprendere una ricerca-azione per definire intenti, individuare tappe, costruire consapevolezze, esercitare comportamenti, e con la quale differenziare gli approcci secondo le età; nel contempo allestire spazi laboratoriali in buona parte interni alla scuola, ma anche con propaggini esterne per lavorazioni e per osservazioni ricorrenti.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

DIDATTICA

La Pimpa nell’armadietto

Alessandra Magini, Silvia Travaglini

Un’“esperienza adulta” di accoglienza e inserimento nell’ambiente di lavoro del Nido d’infanzia ci riporta all’“esperienza bambina” dell’accoglienza e inserimento dei nuovi piccoli …
"Sono arrivata al nido Tilde Bolzani di Anzola il 7 Gennaio 1996. Mi sono presentata con un gran sorriso ed un ciclamino rosa. Sorridevo, ma dentro di me, avevo un gran magone.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

La lettura ad alta voce rivolta a bambine e bambini, una pratica che muove, lega e diverte
LeMileggiamè

a cura di Marianna Langella e le Mileggiamè

Le numerose e creative attività dei Mileggiamè sono raccontate con vivacità da alcune delle protagoniste del progetto.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

FORMAZIONE

 

Giardini ripensati

Maria Pia babini

I “giardini ripensati”, progetti per rendere protagonisti i bambini nel vivere e nel ripensare gli spazi esterni, costituiscono, in virtù del carattere partecipativo ed esperienziale, una buona pratica di pedagogia ecologica.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati
Continua a leggere...

ZEROSEIUP online - registrazione Tribunale di Bergamo n. 16 03/06/2015 - ISSN 2499-8915

Direttore responsabile: Ferruccio Cremaschi