Login
Registrati
facebook
Google+


Zeroseiup on the web aprile 2019

EDITORIALE

Il sistema Italia: trovare equilibri nelle diversità

Ferruccio Cremaschi
Direttore responsabile Zeroseiup

La pubblicazione a dicembre 2018 del rapporto CRC “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia. I dati regione per regione” offre ampio materiale anche per riflessioni specifiche sullo 0-6 e sui possibili sviluppi del sistema integrato. Nell’introduzione viene proprio precisato il tema della differenziazione regionale: “Nel 2018, abbiamo deciso di sperimentare una nuova pubblicazione che si affianca all’analisi compiuta a livello nazionale nel consueto Rapporto di monitoraggio. L’obiettivo è fornire una fotografia regione per regione sulla base di una serie di indicatori e offrire quindi una panoramica sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza nei vari territori. Si tratta di un’idea maturata alla luce del 3° Rapporto Supplementare del 2017, da cui emerge chiaramente e, in maniera trasversale rispetto ai vari settori, la forte differenziazione territoriale nella fruizione dei diritti dell’infanzia, tanto che il tema delle differenze regionali è stato trattato come fattore di discriminazione nel relativo paragrafo.”
Non si tratta solo dell’ormai nota disparità nelle diffusione dei servizi tra Regione e Regione, ma può essere interessante anche rilevare la diversa tipologia di gestori presenti: L’Ente locale presente in forma significativa solo in poche regioni, la scarsa rappresentatività in molte Regioni anche dei servizi gestiti da Cooperative e soggetti no profit.

...continua a leggere

ZEROSEIUP ONLINE APRILE 2019

BAMBINI IN EUROPA

Infanzie plurali

SØS BAYER

L’infanzia è un’invenzione. O una costruzione. Questo è ben noto. Ma l’impatto di questa affermazione è enorme. In questo articolo, questa idea consentirà di sottolineare e di cogliere meglio il concetto di infanzia attualmente prevalente nella società occidentale in genere, e più specificamente in Danimarca.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

DIDATTICA 06

Il gioco psicomotorio all’aria aperta: un setting sospeso tra natura e cultura

Alessandro Bortolotti

Attraverso il presente report intendo trattare alcune dimensioni relative al rapporto tra bambini e natura individuate grazie ad una ricerca ispirata allo Studio di Caso. Quest’ultimo riguarda un’esperienza didattica di carattere esplorativo attuata presso scuole dell’infanzia bolognesi dove i percorsi di attività psicomotoria vengono svolti in giardino, sperimentazione resa possibile da condizioni particolarmente favorevoli.

Continua a leggere...

PROFESSIONALITA’

Adulti e bambini incontrano emozioni e sentimenti

Nice Terzi

Porterò, in questo contributo, una parte di quello che ho imparato negli anni dalle conversazioni con le educatrici e da quello che è la vita quotidiana nei servizi nidi e scuole dell’infanzia che ho conosciute.

Vita quotidiana perché rispetto alle emozioni credo che i servizi siano i luoghi di vita dei bambini e degli adulti. I luoghi dove bambini e adulti spendono tanta parte della loro giornata e quindi è inevitabile che emozione e sentimenti siano elementi che incontrano continuamente nella loro esperienza sempre e comunque.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

Il pensiero all’aperto

Maria Pia Babini

Bambini alla ricerca del bene
Progetto di ricerca educativa svolto in collaborazione con l’Università di Verona (prof.ssa Luigina Mortari)

È possibile progettare in modo ecologicamente fondato e che coinvolga in modo sinergico la persona? Il progetto di ricerca “Il pensiero all’aperto” ci mostra una strada possibile verso questa direzione.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

Una scelta di qualità: il coordinamento pedagogico territoriale

Paolo Zanelli

A cosa ci si riferisce, in primo luogo, quando si parla di “qualità”? Intendiamo la “qualità” dei singoli servizi? Certamente, la qualità educativa dei singoli servizi è la base di partenza di ogni ragionamento e un obiettivo fondamentale dell’intervento progettuale di un Ente locale (ricordo che il punto di vista da cui parto è quello di una governance territoriale del sistema dei servizi educativi e scolastici).
Ma non parliamo solo di qualità dei servizi educativi e scolastici. Parliamo anche, e soprattutto, di qualità dell’intero sistema dei servizi.

Continua a leggere...

Tempi solidali per relazioni profonde

Gina Iacomucci

Nel riprendere la propria storia ognuna di noi ha sentito la separazione e la distanza dalla storia dell’altra, questa distanza e questa separazione, ci ha distinto e separato, ma è stata necessaria perché ognuna potesse avere la propria identità, la sua storia unica e singolare; nello stesso tempo è proprio grazie questo elemento della separazione che abbiamo potuto sentire la parte che abbiamo in comune.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

PROGETTI

Il progetto Cartunia

Amilcare Acerbi

Come inserire nel curriculum scolastico progettazione e realizzazione “partecipata”? Come alimentare la sensibilità ambientale ? E’ possibile insegnare la creatività ? C’è un metodo per educare al lavoro in équipe? E’ possibile riorganizzare e arricchire gli spazi scolastici in modo economico? Come coinvolgere i genitori?
Queste sono le piste educative perseguibili col progetto Cartunia.

Continua a leggere...

Abitare lo spazio nei Nidi e nelle Scuole d’Infanzia Pistoiesi

Donatella Giovannini

Una connotazione di qualità è data, nei Nidi descritti nel contributo, da un comune linguaggio dell’abitare lo spazio conquistato grazie ad una progettazione educativa partecipata ed unitaria.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

IL MESTIERE DI MAESTRA

Università, Scuola e Associazionismo uniti nella formazione del docente di Scuola dell’Infanzia. La mia esperienza

Antonella Panchetti (Ex Insegnante di Scuola dell’Infanzia, ex Tutor Supervisore Università degli Studi di Firenze), Luciana D’Ermiliis (Insegnante della Scuola dell’Infanzia “L. Milani” Montespertoli, Firenze), Valentina De Luca, Giulia Fabbri, Sara Masani, Camilla Mori, Beatrice Petrucci (ex studentesse e attuali insegnanti)


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati
Continua a leggere...

Non sei ancora abbonato a Zeroseiup???

Scopri le nostre proposte: abbonamento alla rivista, rivista + accesso agli articoli online, abbonamento online

clicca qui per maggiori informazioni

 

 

ZEROSEIUP online - registrazione Tribunale di Bergamo n. 16 03/06/2015 - ISSN 2499-8915

Direttore responsabile: Ferruccio Cremaschi