Login
Registrati
facebook
Google+

Gli elementi di criticità nel lavorare oggi con i bambini e le famiglie nelle strutture educative

Enea Nottoli, Lavinia Lombardi

Il progressivo interesse agli aspetti cognitivi e il maggior rilievo assegnato alla valutazione degli apprendimenti che si verificano nel procedere dei cicli scolastici distoglie i protagonisti del processo educativo dall’attenzione che richiede la condivisione del percorso di crescita dell’allievo. Solo un impegno consapevole degli educatori, degli insegnanti e delle famiglie, accompagnato dalla disponibilità a mettersi in gioco, permette l’individuazione delle priorità educative.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con Registrazione gratuita.
Log In Registrati

Lasciar giocare i bambini liberamente

Intervista a Mauro Vecchiato a cura di Ferruccio Cremaschi Prof. Mauro Vecchiato, so che lei si occupa da anni di psicomotricità relazionale e dirige L’Istituto Italiano di Psicologia della Relazione a Venezia, ente e centro di formazione e ricerca accreditato presso il MIUR dove è attiva una scuola di formazione,…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati o iscritti con .
Log In Registrati